Menu

Casa

Posso Rimuovere Il Mio Nome Da Un Mutuo Durante La Modifica Del Prestito?

I prestatori sono riluttanti a rimuovere un mutuatario da un mutuo, soprattutto durante una modifica del prestito. La necessità di modificare un mutuo segnala poco o nessun equità nel disagio domestico e finanziario. I prestatori di solito richiedono di rifinanziare la casa con un nuovo prestito del tutto, piuttosto che lasciare un mutuatario fuori dai guai per...

Posso Rimuovere Il Mio Nome Da Un Mutuo Durante La Modifica Del Prestito?


In Questo Articolo:

I prestatori di solito chiedono un decreto di divorzio quando si rimuove un mutuatario dal mutuo.

I prestatori di solito chiedono un decreto di divorzio quando si rimuove un mutuatario dal mutuo.

I prestatori sono riluttanti a rimuovere un mutuatario da un mutuo, soprattutto durante una modifica del prestito. La necessità di modificare un mutuo segnala poco o nessun equità nel disagio domestico e finanziario. I prestatori di solito richiedono di rifinanziare la casa con un nuovo prestito del tutto, piuttosto che lasciare un mutuatario fuori dai guai per il debito. In una modifica, la rimozione di un co-mutuatario potrebbe avere senso per il creditore solo in determinate circostanze.

Rifinanziare per rimuovere un mutuatario

In un rifinanziamento, il mutuatario restante deve dimostrare la capacità di permettersi il nuovo pagamento del prestito senza l'aiuto del co-mutuatario. Questo di solito comporta un reddito e un patrimonio sufficienti e una storia di 12 mesi di pagamento del mutuo da solo. Quando si rimuove un co-mutuatario dal mutuo, il mutuante richiede anche la rimozione dal titolo di proprietà. In generale, i creditori consentono solo ai mutuatari sul prestito di detenere il titolo. Quando le circostanze non sono così nette e i mutuatari hanno difficoltà finanziarie, il mutuante può prendere in considerazione la possibilità di rimuovere un co-mutuatario tramite modifica.

Modifica per rimuovere un mutuatario

Una modifica comporta la dimostrazione delle difficoltà finanziarie e il rispetto di alcune linee guida. I prestatori accettano di solito il divorzio o la separazione legale come motivo di difficoltà finanziarie. In generale, più alto è il carico del debito in relazione al reddito lordo, più è facile qualificarsi per una modifica, ma il mutuatario restante deve rispettare anche le linee guida sul debito al reddito del mutuante. Rimozione di un co-mutuatario - insieme con i suoi debiti e il reddito - dalla modifica potrebbe aiutare la causa del mutuatario rimanente se mostra un aumento del peso del debito. Può essere difficile per il mutuatario restante permettersi i pagamenti modificati da solo. Troppi redditi e introiti insufficienti possono impedire a un singolo mutuatario di qualificarsi per una modifica.

Approfondimento del prestatore

Istituti di credito applicano linee guida rigorose in materia di modifiche per prevenire frodi e falsa dichiarazione da parte dei mutuatari. I mutuatari potrebbero eludere le linee guida del mutuante rimuovendo un co-mutuatario dal prestito per qualificarsi per la modifica. Il co-mutuatario può avere intenzione di rimanere a casa e continuare ad aiutare con i pagamenti più bassi, senza alcuna responsabilità per il prestito. Di conseguenza, i creditori esaminano le richieste di modifica del prestito e chiedono di documentare le proprie difficoltà finanziarie. Potrebbe avere un senso per un istituto di credito che si desidera di un mutuo se si divorzia e il tuo ex-coniuge ha ricevuto la proprietà nella transazione. Se non puoi vendere a causa del patrimonio netto negativo e il coniuge rimanente può permettersi il prestito, il creditore potrebbe considerare di lasciarti libero.

Possibilità di rifinanziare

Se il creditore non ti permette di rimuovere il tuo nome dal mutuo in una modifica, ma devi uscire comunque, prendere in considerazione un rifinanziamento. Alcuni istituti di credito, compresi quelli sostenuti dalla Federal Housing Administration, rifinanziano i mutui per la casa che hanno poca o nessuna equity cancellando una parte del saldo del prestito. Al fine di rifinanziare per un importo inferiore al tuo attuale debito ipotecario, il creditore deve accettare di perdonare una certa percentuale del saldo dovuto.


Guida Video: COME UNA BANCA TI DISTRUGGE CON L'ANATOCISMO - Tiziana Teodosio.

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento