Menu

Casa

Potete Rifinanziare E Portare Un Co-Firmatario Da Un'Ipoteca?

Un co-firmatario assume un rischio quando accetta di agire come garante per un mutuo. A differenza del tipico prestito auto, un debito ipotecario è spesso molto più grande e ha gravi ripercussioni legali se il mutuatario e il co-firmatario non riescono a rimborsarlo, come ad esempio il pignoramento. Un co-firmatario è saggio richiedere che il mutuatario lo rimuova dal...

Potete Rifinanziare E Portare Un Co-Firmatario Da Un'Ipoteca?


In Questo Articolo:

I co-firmatari vengono rimossi dall'ipoteca al momento del rifinanziamento.

I co-firmatari vengono rimossi dall'ipoteca al momento del rifinanziamento.

Un co-firmatario assume un rischio quando accetta di agire come garante per un mutuo. A differenza del tipico prestito auto, un debito ipotecario è spesso molto più grande e ha gravi ripercussioni legali se il mutuatario e il co-firmatario non riescono a rimborsarlo, come ad esempio il pignoramento. Un co-firmatario è saggio a richiedere che il mutuatario lo rimuova dal prestito non appena è in grado di qualificarsi per un rifinanziamento da solo.

Le basi

Un co-firmatario è più spesso un genitore o parente stretto in una posizione finanziaria forte che può effettuare i pagamenti dei mutui nel caso in cui il mutuatario primario si ferma. I creditori richiedono che il co-firmatario firmi tutti i documenti dei mutui, ad eccezione dello strumento di sicurezza come il rogito o l'atto ipotecario a casa. Il co-firmatario non ha diritti di proprietà perché non si trova sul titolo della proprietà. Si distingue da un co-mutuatario perché, come il mutuatario primario, un co-mutuatario ha i diritti di proprietà.

Tipi di rifinanziamento

Le operazioni di rifinanziamento hanno luogo dopo l'acquisto di una casa, una volta che il mutuatario ha posseduto la proprietà una quantità sufficiente di tempo e può permettersi di ottenere un nuovo mutuo per sostituire il prestito esistente. I programmi e i requisiti di rifinanziamento del mutuante variano, ma in generale un mutuatario può ottenere un esborso o nessun rifinanziamento. Un prelievo aumenta l'importo del debito, in quanto il debitore liquida l'equità in casa in cambio di fondi monetari immediati. Un no cash out cambia semplicemente i termini del prestito. Un co-firmatario può essere rimosso dalla responsabilità ipotecaria a titolo di rifinanziamento o di rifinanziamento.

Requisiti

Per togliere il co-firmatario dal mutuo, il mutuatario deve qualificarsi per il rifinanziamento per i propri meriti finanziari. Come un mutuo d'acquisto, il rifinanziamento richiede una revisione del credito, del reddito, delle attività e della proprietà stessa del debitore. Un mutuatario che ha effettuato tutti i pagamenti in tempo per i due anni precedenti ha una migliore possibilità di ottenere un mutuo da solo, se il suo reddito e il rapporto di indebitamento mensile soddisfano anche le linee guida del prestatore. Il mutuatario può anche beneficiare del rifinanziamento con un co-mutuatario idoneo.

considerazioni

Rifinanziamento non è l'unico mezzo con cui un co-firmatario può essere tolto da un mutuo. Il mutuatario può vendere la casa e pagare il saldo del mutuo con il ricavato, eliminando così il contratto di mutuo tra il co-firmatario e il creditore. Il mutuatario può anche estinguere il debito ipotecario senza vendere, acquisendo così la piena proprietà della casa. Un co-firmatario non è un partecipante attivo al rifinanziamento, alla vendita o al pagamento di un mutuo. Perché non è sul titolo, la sua firma non è richiesta per rilasciare il privilegio ipotecario o trasmettere la proprietà.


Guida Video: Prestito d’onore.

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento