Menu

Giardino

Caratteristiche Di Una Lotus

La pianta acquatica di loto sacro (nelumbo nucifera) è coltivata in tutto il mondo per i suoi fiori vistosi di 8 pollici di larghezza e le foglie verdi cerose a forma di coppa verso l'alto che possono raggiungere i 2 piedi di diametro. Le piante sono resistenti nelle zone di resistenza vegetale del dipartimento dell'agricoltura degli stati uniti dal 5 al 10. Molte cultivar esistono con fiori di diverse sfumature di...

Caratteristiche Di Una Lotus


In Questo Articolo:

I fiori di loto possiedono un caratteristico ricettacolo circolare giallo.

I fiori di loto possiedono un caratteristico ricettacolo circolare giallo.

La pianta acquatica di loto sacro (Nelumbo nucifera) è coltivata in tutto il mondo per i suoi fiori vistosi di 8 pollici di larghezza e le foglie verdi cerose a forma di coppa verso l'alto che possono raggiungere i 2 piedi di diametro. Le piante sono resistenti nelle zone di resistenza vegetale del Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti dal 5 al 10. Molte cultivar esistono con fiori di diverse gradazioni dal rosa al bianco; fiori singoli, semidoppi e doppi; e diverse dimensioni di piante. Baccelli di semi legnosi decorativi sono utilizzati in composizioni floreali. Hanno caratteristiche primitive di fiori e risalgono a 15 milioni di anni fa nella documentazione fossile.

Fiori

La caratteristica distintiva dei fiori di loto è la struttura riproduttiva femminile centrale a forma di cono gelato. Il ricettacolo prominente giallo ha i carpelli, o ovaie, che si sviluppano in semi incorporati separatamente in fori rotondi in tutto il ricettacolo. Gli stimmi, che sono gli organi che accettano il polline, passano attraverso questi buchi quando il fiore è fresco. Gli organi riproduttivi maschili, gli stami, circondano il ricettacolo in diverse file, che sembrano frange attorno al ricettacolo. Alla fine di ogni stame c'è un'antenna che produce polline. I fiori sono aperti per tre giorni, chiudendo ogni notte e intrappolando gli impollinatori all'interno. I fiori rilasciano calore durante la notte per favorire l'impollinazione. Dopo l'impollinazione, i petali cadono e si sviluppano i semi. I semi tondi hanno un rivestimento estremamente duro, che protegge l'embrione della pianta all'interno in modo tale che germi di 1.300 anni hanno germinato.

Le foglie

Le foglie muoiono ogni inverno. I tre tipi di foglie in un loto semenzale sono le foglie a forma di moneta che seguono i cotiledoni, o foglie di semi, seguiti in quattro o sei giorni da foglie galleggianti. Grandi foglie in piedi larghe 2 piedi si sviluppano quindi con steli di lunghezza da 3 a 6 piedi che mantengono le foglie ben al di sopra del livello dell'acqua. Gli steli si collegano al centro della parte inferiore della foglia. La superficie della foglia è idrorepellente e l'acqua si accumula sulla superficie. La capacità della foglia di auto-pulirsi dalle gocce d'acqua respinte che viaggiano sulle superfici delle foglie per raccogliere le particelle di polvere è denominata "effetto loto" ed è dovuta alla nanostruttura della foglia, che riduce al minimo l'adesione. Le foglie e gli steli contengono condotti d'aria di varie dimensioni.

Gambi e radici

Gli steli di loto vanno sottoterra, passando dapprima da strutture simili a fruste a gambi ingranditi chiamati rizomi che servono da ancore e organi di conservazione del cibo. Le radici fibrose crescono in mazzi dagli internodi staminali, o spazi tra le foglie dove emergono. Le radici sono lunghe circa 4 a 5 pollici e si trasformano da steli giovani biancastri o violacei a castani in steli maturi. Le radici raccolgono acqua e cibo per il loto. In autunno, mentre la pianta sta rallentando per l'inverno, i rizomi si allargano man mano che le sostanze nutritive vanno verso di loro dalle foglie e dai gambi. In molte culture quando la pianta perde le foglie per l'inverno, i rizomi vengono raccolti per il cibo.

Crescita complessiva

Il loto sacro cresce in aree di acque poco profonde solitamente non pi√Ļ di 5 piedi di profondit√† e con 4-8 pollici di fango di fondo. Preferisce posizioni in pieno sole. In natura vivono in stagni, laghi, pianure alluvionali fluviali, stagni in paludi e paludi e stagni di bacini. Negli stagni e nelle piscine da giardino, √® possibile coltivarli in contenitori di terreno adatto, sollevando il contenitore con supporti fino a 5 piedi o meno dalla superficie dell'acqua. Le piccole cultivar di loto sono adatte alla coltivazione in grandi vasche o ciotole. Propagare il loto sacro dai semi o da pezzi di rizomi dormienti con alcuni gambi attaccati. Piantare i rizomi nell'habitat appropriato ad aprile. Il loto sacro pu√≤ essere molto invasivo, quindi posizionali in contenitori sottomarini per limitare la loro diffusione.


Guida Video: Lotus Exige S 2014 Test Drive.

L'Articolo √ą Stato Utile? D√¨ Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Pi√Ļ:

Aggiungi Un Commento