Menu

Giardino

Fai Da Te: Finitura Olio Di Lino

L'olio di lino è un olio indurente ed è stato usato per secoli come materiale per la rifinitura del legno. Asciuga più delicatamente delle altre finiture naturali come la gommalacca e la lacca, ma a differenza di esse penetra nel legno e protegge dall'interno. Prima di essere sostituito da resine alchidiche sintetiche, l'olio di lino era il...

Fai Da Te: Finitura Olio Di Lino


In Questo Articolo:

L'olio di lino viene dai semi di lino.

L'olio di lino viene dai semi di lino.

L'olio di lino è un olio indurente ed è stato usato per secoli come materiale per la rifinitura del legno. Asciuga più delicatamente delle altre finiture naturali come la gommalacca e la lacca, ma a differenza di esse penetra nel legno e protegge dall'interno. Prima di essere sostituito da resine alchidiche sintetiche, l'olio di lino era il legante nella maggior parte delle pitture e vernici. L'olio di lino non trasformato ha la particolarità, insieme alla gommalacca, di essere un prodotto di finitura del legno che è commestibile.

Descrizione

L'olio di lino è un olio da limpido a giallastro prodotto da semi di lino essiccati a freddo e maturi. Prima di essere sottoposto ad un processo di estrazione con solvente, è noto come olio di semi di lino, un integratore alimentare ad alto contenuto di acido alfa-linolenico, un acido grasso Omega-3. L'olio di semi di lino ha un sapore forte che lo mantiene fuori dalla maggior parte dei tavoli da pranzo. L'uso di olio di lino come finitura deve al fatto che si indurisce per polimerizzazione. Quando viene applicato su una superficie di legno, si impregna nel grano e si lega con le fibre di legno. Quando si indurisce, fornisce un grado di resistenza all'impatto, ma non molta umidità o protezione UV.

Olio di lino crudo e trasformato

L'olio di lino crudo può richiedere fino a una settimana per asciugare, ma il tempo di essiccazione può essere ridotto significativamente ossidandolo o aggiungendo diluenti metallici, un processo noto come bollitura. Poiché diverse applicazioni dell'olio di solito costituiscono una finitura finale, l'uso del prodotto bollito può ridurre significativamente il tempo necessario per completare un progetto di finitura. Inoltre, alcuni produttori accelerano il tempo di essiccazione mediante la polimerizzazione parziale dell'olio con il calore prima di venderlo. Entrambi i metodi di lavorazione introducono tossine nell'olio che lo rendono insicuro per l'uso su superfici alimentari.

Utilizzando olio di lino

Come ogni olio, l'olio di lino si applica meglio con uno straccio. Inumiditelo con l'olio e strofinate lungo la grana del legno, mantenendo lo straccio imbevuto di materiale sufficiente in modo che non sia necessario strofinare energicamente per ottenere una copertura completa. Dopo che l'olio si asciuga, che può durare fino a una settimana, un vigoroso sfregamento con lana d'acciaio molto fine abbatterà le venature del legno e preparerà la superficie per un altro strato. Si consigliano tre mani. Dopo aver strofinato il rivestimento finale con lana d'acciaio, una leggera applicazione di cera fornirà una protezione extra e approfondirà la lucentezza.

Manutenzione

Le applicazioni periodiche di un cappotto di ritocco manterranno la maggior parte della lavorazione del legno rifinita con olio di lino che sta dando il meglio di sé. Prima di ritoccare, pulire la superficie con un solvente, ad esempio trementina o acquaragia, per rimuovere la cera e la sporcizia. Se l'acqua viene lasciata in piedi su una superficie finita con olio di lino, potrebbe scolorire il legno. Quando ciò accade, di solito è possibile rimuovere la macchia levigando con uno strumento oscillante o sbiancando il legno. Dopo che la macchia è sparita, finire l'area interessata con due mani di olio fresco, quindi applicare una terza mano sull'intera superficie.


Guida Video: Olio per legno - Quale scegliere e come usarlo (1D2).

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento