Menu

Giardino

Architettura In Stile Coloniale Francese

L'architettura coloniale si riferisce alle tendenze architettoniche emerse dal 1699 in poi. I coloni francesi che si stabilirono in tutto il territorio della louisiana durante questo periodo crearono edifici usando lo stile dell'architettura che conosciamo come coloniale francese, e la tendenza resistette fino a diventare uno dei più iconici design per la casa...

Architettura In Stile Coloniale Francese


In Questo Articolo:

Ampi portici sia sul primo che sul secondo livello sono indicativi dell'architettura coloniale francese.

Ampi portici sia sul primo che sul secondo livello sono indicativi dell'architettura coloniale francese.

L'architettura coloniale si riferisce alle tendenze architettoniche emerse dal 1699 in poi. I coloni francesi che si stabilirono in tutto il territorio della Louisiana durante questo periodo crearono edifici usando lo stile dell'architettura che conosciamo come coloniale francese, e la tendenza si persuase a diventare uno degli stili di design per la casa più iconici. Ad oggi, le persone in tutto il paese utilizzano l'architettura coloniale francese quando costruiscono nuove residenze. Altri nomi per questo stile includono cottage Cajun, architettura creola, case di piantagioni e case sopraelevate.

È simmetrico

Tutte le case in stile coloniale hanno una porta centrale con due finestre che fiancheggiano l'ingresso.

Molto simile ad altre residenze in stile coloniale, una casa coloniale francese è tipicamente simmetrica e quadrata. La porta d'ingresso è situata centralmente e fiancheggiata da due finestre. Le stanze interne tendono ad essere spaziose, con grande attenzione al salotto, dove le famiglie intrattenevano regolarmente. La maggior parte delle case coloniali arredava questa stanza di fronte con un camino in mattoni o pietra. Poiché il legno era facilmente disponibile in tutte le colonie, la struttura primaria era spesso costruita in legno e l'interno era caratterizzato da travi in ​​legno a vista.

È bello e raccolto

Le case coloniali francesi includono un soffitto rialzato per scopi di ventilazione.

Mentre le case coloniali condividono molte caratteristiche, sono anche fortemente influenzate dalla loro posizione geografica. Poiché le case coloniali francesi sono state costruite prevalentemente nel sud, dispongono di soffitti più alti per scopi di ventilazione. Per questo motivo, le case coloniali francesi includono anche finestre alte al piano principale e al secondo piano. Altre caratteristiche identificative dell'architettura coloniale francese includono un "seminterrato" rialzato, un ampio portico (noto come la galleria), un camino in mattoni, scale esterne, balconi in ferro battuto e un portico a tutta altezza al secondo piano che è spesso accessibile attraverso il francese porte.

La prima generazione

Quando si stabilirono inizialmente in Louisiana, i coloni francesi non tenevano conto del loro ambiente quando costruivano le loro case. Hanno creato strutture più adatte alle condizioni climatiche temperate. I tentativi iniziali prevedevano una struttura di legno che si sedeva direttamente sul terreno. Il tetto era costruito con paglia, ardesia, piastrelle o pietra ed era incredibilmente ripido. Le strutture erano una stanza profonda e due stanze larghe. Per scopi pratici, è stato utilizzato un camino in mattoni o pietra per separare le due stanze.

Evoluzione e adattamento

Non ci volle molto perché i coloni si rendessero conto che queste strutture primitive non erano adatte. Gli adattamenti applicati hanno creato lo stile dell'architettura ancora oggi riferito. I maggiori problemi che i coloni francesi incontrarono nella baia dove si insediarono furono gli uragani e le inondazioni stagionali. Per proteggere le loro case dal caldo e dalla pioggia, hanno sperimentato con portici avvolgenti con tetti a spiovente. Per proteggere i loro alloggi, hanno alzato le loro case un livello sopra la terra e hanno usato il livello inferiore per la conservazione. Anche il caldo estremo era un problema. Per combattere questo, i tetti delle case delle piantagioni furono alzati. I francesi hanno anche creato un tetto che permetteva all'aria calda di uscire attraverso il fuoco di Sant'Antonio durante il giorno e di raffreddare l'aria per penetrare di notte.

Inizialmente, le case erano piccole. Man mano che le famiglie crescevano, le stanze venivano aggiunte alla casa. Ma per eliminare la costruzione non necessaria, sono stati attaccati senza un corridoio adiacente. Ciò ha anche contribuito a creare un sistema di ventilazione incrociata che è ancora usato oggi.

Guida Video: ANA GLORIA SALVIA: ARCHI_CUBA, l'Avana moderna. Architettura in immagini.

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento