Menu

Giardino

Come Prendersi Cura Di Cordyline Terminalis

Familiarmente noto come pianta di tiglio, cordyline terminalis è uno storditore tropicale con foglie grandi che variano di colore da rosa pallido variegato e verdi a porpora o rosso scuro, a seconda della specie. Originaria dei climi tropicali delle hawaii e di altre isole del pacifico, nuova guinea e parti dell'asia, la pianta è adatta per...

Come Prendersi Cura Di Cordyline Terminalis


In Questo Articolo:

Familiarmente noto come pianta di tiglio, Cordyline terminalis è uno storditore tropicale con foglie grandi che variano di colore da rosa pallido variegato e verdi a porpora o rosso scuro, a seconda della specie. Originaria dei climi tropicali delle Hawaii e delle altre isole del Pacifico, Nuova Guinea e parti dell'Asia, la pianta è adatta per la piantagione nelle zone di coltivazione dal 10 all'11 del Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti. Nei climi più freschi, posizionare la pianta, nota anche come Cordyline fruticosa, in un contenitore e portarlo in casa per l'inverno, o coltivarlo come pianta per tutto l'anno. L'arbusto può raggiungere un'altezza adulta di 10 piedi.

Cura all'aria aperta

1

Assicurarsi che la pianta abbia un terreno uniformemente umido e un'ombra parziale al massimo sole. La luce intensa fa risaltare i colori più brillanti del fogliame.

2

Fornire ti con circa 1 pollice di acqua ogni settimana che non piove, in quanto la pianta cresce naturalmente in aree con piogge elevate. Anche se la pianta è moderatamente resistente alla siccità, non permettere che il terreno diventi asciutto nelle ossa, poiché il terreno eccessivamente secco può far diventare le punte delle foglie marroni.

3

Innaffia la pianta con un tubo o acqua per mantenere il fogliame asciutto. Se si utilizza uno spruzzatore, innaffiare nelle prime ore del giorno per consentire al fogliame di asciugarsi prima di sera. Il fogliame umido e le temperature notturne più fredde mettono la pianta a più alto rischio di problemi fungini.

4

Fertilizzare la pianta ogni due mesi, utilizzando un fertilizzante granulare bilanciato con un rapporto come 10-10-10 o 16-16-16. Applicare circa 2 once di fertilizzante per pianta. Applicare sempre fertilizzante sul terreno umido, quindi innaffiare immediatamente dopo la concimazione. Abbi cura di tenere il fertilizzante fuori dalle foglie. Se qualche fertilizzante atterra sulle foglie, sciacquale immediatamente.

5

Rimuovere le foglie più vecchie dalla pianta ti in base alle necessità per mantenere la pianta pulita e formare un tronco distinto. Rimuovere le foglie con cesoie da giardino o forbici quando diventano completamente marroni. Evita di tirare le foglie.

Cura per l'interno

1

Pianta in una miscela di impregnazione che trattiene l'umidità senza rimanere inzuppata. Una miscela per invasatura commerciale di alta qualità funziona bene oppure puoi crearne una da una miscela di 1 parte di sabbia, 1 parte di perlite e 2 parti di torba. Utilizzare una pentola robusta con un foro di drenaggio nella parte inferiore.

2

Alimentare la pianta con una soluzione debole di un fertilizzante idrosolubile per piante da interno. Mescolare la soluzione ad un tasso di 1 cucchiaino di fertilizzante per ogni litro di acqua, quindi applicare il concime una volta al mese durante la primavera e l'estate. In alternativa, utilizzare un concime a rilascio di tempo applicato secondo le indicazioni sull'etichetta.

3

Innaffia la pianta fino a quando l'acqua non gocciola attraverso il foro di drenaggio, ma solo quando il terreno da 1/2 pollice di terra è asciutto al tatto. Lasciare che la pentola si svuoti e quindi versare l'acqua che rimane nel piattino di drenaggio. In alternativa, posizionare la pentola in una salsa d'acqua e lasciare che il terreno assorba acqua fino a quando la parte superiore del terreno si sente umido. In ogni caso, non lasciare mai che il fondo della pentola rimanga in acqua.

4

Sollevare l'umidità intorno alla pianta con un letto di ciottoli o ghiaia. Metti uno strato di ciottoli in un vassoio o una ciotola poco profonda, e metti la pentola sui ciottoli. Aggiungere una piccola quantità di acqua ai ciottoli e mantenere i ciottoli costantemente umidi. Non aggiungere mai tanta acqua che il fondo del vaso si trova nell'acqua.

Cose che ti serviranno

  • Tubo o soaker
  • Concime granulare bilanciato
  • Cesoie da giardino o forbici
  • Miscela di impregnazione
  • Pentola con foro di drenaggio
  • Concime idrosolubile o a rilascio prolungato
  • Ciottoli o ghiaia
  • Vassoio o ciotola poco profonda

Mancia

  • Se le punte della tua pianta diventano marroni, la ragione potrebbe essere fluoruro nell'acqua. Per correggere il problema, innaffia la pianta con acqua in bottiglia.

Guida Video: .

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento