Menu

Giardino

Alberi Che Stillano Molta Linfa

La sostanza appiccicosa che filtra dagli alberi chiamata linfa è una parte vitale della vita dell'albero. La linfa trasporta importanti sostanze nutritive, acqua e ormoni attraverso l'albero che sono essenziali per una pianta sana. Potatura, danni, parassiti e malattie sono motivi comuni per cui gli alberi emanano e sgocciolano linfa. Tuttavia, alcune specie di alberi...

Alberi Che Stillano Molta Linfa


In Questo Articolo:

Potare gli alberi

Potare gli alberi "sanguinanti" durante la tarda primavera, l'estate o l'autunno per evitare che la linfa fuoriuscisca dai tagli.

La sostanza appiccicosa che filtra dagli alberi chiamata linfa è una parte vitale della vita dell'albero. La linfa trasporta importanti sostanze nutritive, acqua e ormoni attraverso l'albero che sono essenziali per una pianta sana. Potatura, danni, parassiti e malattie sono motivi comuni per cui gli alberi emanano e sgocciolano linfa. Tuttavia, alcune specie di alberi producono naturalmente più linfa di altre e sono più suscettibili a problemi che portano a una quantità eccessiva di linfa che gocciola.

Alberi che sgocciolano linfa

Parte della famiglia delle Aceraceae, gli aceri producono una quantità eccessiva di linfa; è questa linfa dagli aceri zuccherini (Acer saccharum) che viene raccolta per lo sciroppo d'acero. Gli aceri di zucchero possono crescere nelle zone Sunset da 1 a 10 e da 14 a 20, mentre l'acero giapponese (Acer palmatum) può crescere nelle zone da 2 a 10, 12 e da 14 a 24.

Appartenenti alla famiglia Ulmaceae, gli olmi hanno la tendenza a "sanguinare" un'eccessiva quantità di linfa quando gli arti o la corteccia dell'albero vengono danneggiati o feriti. L'olmo cinese (Ulmus parvifolia) cresce nelle zone Sunset 8, 9 e 12 fino a 24, mentre l'olmo americano (Ulmus americana) può crescere nelle zone dall'1 all'11 e dal 14 al 21.

Membri della famiglia delle Betulaceae, le betulle producono un'abbondanza di linfa, che viene raccolta per vari utilizzi come sciroppo e birra. La betulle (Betula nigra) cresce nelle zone Sunset da 1a a 24 e la betulla monarca (Betula maximowicziana) cresce nelle zone dal 3 al 9 e dal 14 al 24.

Come gli olmi, le locuste di miele (Gleditsia triacanthos) produrranno un'eccessiva quantità di linfa quando la pianta sarà ferita o potata. L'albero che semina da sé può crescere nelle zone da 1 a 16 e da 18 a 20 del tramonto, ma può diventare invasivo.

Alberi che non sgocciolano

Poiché tutti gli alberi producono linfa, ogni specie di albero è suscettibile di perdita di linfa. Tuttavia, alcuni alberi sono più resistenti alle malattie e ai parassiti che inducono linfa e piantare questi tipi di alberi contribuirà a ridurre la possibilità di problemi legati alla linfa.

Crescendo nelle zone tramonto 1 a 12 e 14 a 21, la quercia inglese (Quercus robur) è un albero robusto che generalmente non produce un'abbondanza di linfa ed è resistente a molti parassiti e malattie, tra cui il fungo che provoca l'appassimento di Verticillium.

L'albero giapponese di bucaneve (Styrax japonicus) raggiunge i 25 piedi e produce fiori profumati. Questo albero praticamente privo di organismi nocivi è originario del Giappone, della Corea e della Cina e può crescere nelle zone di tramonto dal 3 al 10 e dal 14 al 21.

Parassiti e malattie

Numerosi parassiti dannosi possono aumentare la probabilità che gli alberi gocciolino una quantità eccessiva di linfa. Lo scarabeo di corteccia depone le uova sotto la superficie della corteccia degli alberi. Una volta che le larve si schiudono, continuano a perforare l'albero, creando tunnel. Come difesa contro il parassita, l'albero produce linfa nelle buche annoiate dallo scarafaggio della corteccia per impedire che l'insetto deponga le uova. Questa linfa eccessiva può essere vista fuoriuscire da buchi nella corteccia degli alberi. La migliore difesa contro lo scarafaggio della corteccia è la prevenzione; tuttavia, gli alberi infetti possono essere salvati con gli appositi insetticidi applicati da un applicatore di pesticidi autorizzato.

Parassiti da giardino comuni come squame, afidi e cocciniglie si nutrono della linfa degli alberi ed espellono una sostanza appiccicosa nota come melata, che può essere confusa con la linfa. Se non trattata, la melata aumenterà la possibilità di crescita di muffa fuligginosa. Questi insetti succhiatori di linfa possono generalmente essere trattati con saponi insetticidi e oli orticoli.

Molti funghi e malattie che attaccano gli alberi provocheranno la linfa fuoriuscire dalla corteccia. L'infezione batterica nota come wetwood è una comune infezione degli olmi e causa la linfa a fuoriuscire dalle fessure e dalle ferite della corteccia degli alberi. Gli alberi infettati da una vegetazione possono avere foglie gialle, appassite e un ramo morto.

Potatura

Gli alberi da potatura di tutte le specie possono portare alla linfa che gocciola dalla corteccia. Fortunatamente, puoi ridurre la possibilità di linfa che induce la potatura potando l'albero durante il periodo di tempo consigliato. Ad esempio, le conifere potate durante la loro stagione dormiente tipicamente non produrranno linfa. Potare gli alberi "sanguinanti" - come noce e corniolo - all'inizio della primavera o in autunno.


Guida Video: .

L'Articolo È Stato Utile? Dì Ai Tuoi Amici!

Per Saperne Di Più:

Aggiungi Un Commento